News

Novità per te dal mondo Serfina

Contributi a favore del settore autotrasporto merci conto terzi

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti intende erogare contributi in conto capitale a favore d’investimenti nel settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi.

Beneficiarie del provvedimento le imprese di autotrasporto conto terzi, di qualsiasi dimensione, nonché strutture societarie risultanti dalle aggregazioni di dette imprese, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale e attive sul territorio italiano, in regola con i requisiti di iscrizione al Registro Elettronico Nazionale e all’albo degli autotrasportatori conto terzi.

Sono ammesse a contributo tutte le spese, al netto dell’IVA, sostenute dal 02/08/2017 e non oltre il 15/04/2018, per:

a) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG e elettrica (Full Electric);

b) per radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate;

c) acquisizione anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica, nonche' per l'acquisizione di rimorchi  e  semirimorchi  o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori  a  7  tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale

d) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi portacasse, così da facilitare l'utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro, senza alcuna rottura di carico.

L’importo massimo ammissibile per gli investimenti per il calcolo dei contributi è di € 700.000.         

Il contributo varia in base alla tipologia

a) contributo in conto capitale di € 4.000per ogni veicolo CNG e in € 10.000 per ogni veicolo elettrico.   Contributo in conto capitale di € 8.000 per ogni veicolo a trazione alternativa a metano CNG ed in € 20.000 per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG;

b) contributo in conto capitale di € 5.000 per ogni veicolo radiato e sostituito con l’acquisizione di un nuovo veicolo, 10.000 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a  pieno  carico pari o superiore a 16 tonnellate.

c) contributo in conto capitale in caso di medie imprese è del 10% del costo di acquisizione e del 20% le piccole imprese, con un tetto massimo di € 5.000 per ogni semirimorchio. Per le acquisizioni effettuate da imprese che non rientrano tra le piccole e medie imprese il contributo è di € 1.500;

d) contributo in conto capitale, in € 8.500 per l'acquisto di ciascun insieme di 8 casse e 1 rimorchio o semirimorchio.

L’importo base del contributo può essere maggiorato del 10% nel caso l’impresa richiedente rispetti i requisiti di Piccola e Media impresa.

Le domande possono essere presentate da lunedì 18 settembre 2017 al 15 aprile 2018.

Se il numero delle imprese ammesse al beneficio non consenta l'erogazione degli importi a ciascuna spettanti, si procederà alla riduzione proporzionale dei contributi fra le stesse imprese.

Per ogni ulteriore informazione contattate
Serfina Srl allo 051/37.01.07