News

NovitĂ  per te dal mondo Serfina

GAL Appennino Bolognese Contributi per Piccole e Micro imprese

Contributi a fondo perduto per favorire: la diversificazione, e lo sviluppo di Micro e Piccole imprese extra agricole; l’occupazione;  l’ampliamento dell’offerta produttiva e dei servizi a supporto dello sviluppo turistico e delle comunità locali. 

Sono beneficiari del contributo tutti i soggetti costituiti in forma di imprese individuali, di società (di persone, di capitali, cooperative), o le associazioni non partecipate da soggetti pubblici, iscritte alla CCIAA e all’Anagrafica Regionale delle Aziende Agricole;  che abbiano regolarità contributiva e sede e/o gli interventi essere localizzati nei Comuni ricompresi nel territorio del GAL Appennino Bolognese.

Le spese ammissibil sono:

  1. Costruzione/ristrutturazione, immobili destinati all’attività;
  2. Arredi funzionali all’attività;
  3. Macchinari, impianti, attrezzature funzionali al processo di innovazione aziendale;
  4. Impianti, attrezzature per la lavorazione, trasformazione, conservazione dei prodotti/servizi offerti e/o somministrati;
  5. Investimenti funzionali alla vendita;
  6. Allestimento e dotazioni specifiche per veicoli aziendali strettamente necessari all’attività;
  7. Investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa (es. onorari di professionisti/consulenti, studi di fattibilità, ecc) ammessi nel limite massimo del 10% del totale delle precedenti voci di spesa;
  8. Investimenti immateriali quali acquisizione/sviluppo programmi informatici; acquisizione di brevetti/licenze, promozione e comunicazione.

Nel caso di ristrutturazione di intero immobile il progetto edilizio deve garantire un miglioramento della prestazione energetica rispetto ai livelli minimi previsti dalla normativa. 

Non sono ammesse spese per:
Acquisto di terreni e beni immobili; di veicoli con motore; motrici; allestimenti e beni usati; investimenti già candidati e/o ammessi ad altri contributi /finanziamenti pubblici.

Importo minimo progetto: € 10.000. Spesa massima ammissibile € 100.000,00

Il progetto potrà essere avviato e le spese dovranno essere sostenute successivamente alla data di comunicazione dell’ammissione a contributo.

Contributo in conto capitale (in regime de minimis) nella misura del 50% dell’investimento ritenuto ammissibile (zone D  “con problemi di sviluppo”) o del 40% (zone C “intermedie”).

L’importo massimo del contributo concedibile è determinato dalla disponibilità De Minimis al momento della domanda